Arabella Guidotto

Arabella Guidotto

Ho scoperto dell'esistenza del contest Restile navigando in un sito dedicato all'architettura.
Leggendo il bando ho trovato che il tema fosse stimolante e permettesse di esprimersi con la massima libertà creativa, perciò la decisione di partecipare è stata una conseguenza naturale insieme al maturare dell'idea di progetto.
L'intenzione si è consolidata trattandosi di un concorso indetto da un'azienda che in questo momento ha deciso di rischiare rivolgendosi a giovani creativi, attraverso una competizione di respiro internazionale, come pure dimostrato dalla stessa composizione della giuria.
Si è rivelata un'esperienza interessante perché è stata in grado di attivare una riflessione vivace sul design di superfici e, personalmente, mi ha permesso di applicare i miei studi recenti su un tema concreto e affascinante, stimolando nuove suggestioni. 
In tutte le fasi del concorso, dall'invio del progetto a quelle successive all'esito, ho particolarmente apprezzato la disponibilità di Mirage nel supportare i progetti e gli autori nelle attività di comunicazione, così come nell'avere dato la possibilità di presentare i progetti nel contesto del Fuori Salone.
Queste le ragioni per cui suggerirei ad altri architetti e creativi di partecipare alla nuova edizione del contest.'

Altri volti Restile 2014

Daniele Canuti

Sono arrivato a conoscenza del contest di Mirage attraverso europaconcorsi.it, portale dedicato ai designer ed agli architetti che ha ...

Gaia Bottari & Istvàn Bojte

L'iniziativa di Restile era stata visionata la prima volta sul portale web della rivista Abitare.
 Avevamo deciso di prenderne ...

Giacomo Ferrari

Parlando con un collega architetto in merito ai progetti che stava affrontando in quel periodo, ho appreso l'esistenza del ...